EsteriPrimo Piano

Manila, arrestata all’aeroporto la giornalista filippina Maria Ressa

La donna, nominata persona dell'anno dal "Time Magazine", si difende: "Questa è una parodia della giustizia"

Manila – La giornalista filippina Maria Ressa, scelta dal “Time Magazine” come Persona dell’anno 2018, è stata arrestata oggi all’aeroporto di Manila. L’arresto avviene a un mese dal fermo che le era costato una notte di detenzione con l’accusa di diffamazione a mezzo Interner. Ressa, direttrice del sito “Rappler”, si è ritrovata gli agenti all’aeroporto dopo un viaggio negli Stati Uniti ed è stata portata in tribunale per il pagamento della cauzione. La giornalista, ai microfoni dell’emittente ANC, afferma: “Questa è una parodia della giustizia. Non ho fatto nulla, non sono una criminale, vengo trattata come una criminale“.

Ressa ed altri membri del sito sarebbero accusati di aver emesso certificati di deposito ad una società indonesiana che ha investito nel sito web, violando così la legge che vieta la proprietà o il controllo da parte di entità straniere su società, proprietà, entità riservate ai filippini.

Tags

Articoli correlati