Esteri

Libia: Ue, ingerenze di Russia e Turchia

STRASBURGO, 15 GEN – Il responsabile della diplomazia europea Josep Borrell ha denunciato ieri sera alla Plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo “l’impegno militare” della Russia e della Turchia nella crisi libica, tracciando un parallelismo con la situazione in Siria. “Le cose ci sfuggono in Libia”, ha deplorato l’Alto rappresentante Ue nel corso del dibattito all’Eurocamera. “Noi ripetiamo che non c’è soluzione militare al conflitto, ma questo slogan – ha martellato – l’abbiamo già usato per la guerra siriana e alla fine in Siria quello che vediamo è una soluzione militare, la stessa situazione rischia di riprodursi in Libia”, ha avvertito Borrell. “La Turchia e la la Russia hanno cambiato l’equilibrio nell’area orientale del Mediterraneo”, ha insistito aggiungendo che l’Ue “non può accettare che la stessa situazione si riproduca in Libia”, accusando Mosca e Ankara di essersi “impegnate militarmente” in Libia “con flussi di armi e mercenari”.
(ANSA)

Articoli correlati