Esteri

Libano, ‘sventati tre piani di attacco dell’Isis’

(ANSAMed) – BEIRUT, 23 FEB – Il ministro degli interni libanese Bassam Mawlawi ha annunciato a Beirut che le autorità hanno sventato tre piani di attacco da parte dell’Isis. Il governo libanese, guidato da una coalizione che fa a capo al partito armato sciita Hezbollah, periodicamente annuncia di aver sventato presunti “piani di attacco dell’Isis” nel nord del paese e nella valle orientale della Bekaa, senza fornire però solitamente dettagli a riguardo. Da settimane, i media libanesi hanno enfatizzato notizie, diffuse dalla polizia e dall’esercito, di una presunta recrudescenza di attività di cellule jihadiste nella regione di Tripoli. Il ministro Mawlawi ha affermato che i tre piani di attacco “sventati” e “preparati dall’Isis” miravano a colpire la roccaforte del movimento sciita Hezbollah, nella periferia sud di Beirut. In vista delle prossime elezioni legislative di maggio, Hezbollah ha ieri annunciato di considerare le consultazioni parlamentari come una sorta di “guerra di luglio”, in riferimento al conflitto armato combattuto contro Israele nel 2006. Il ministro Mawlawi fa parte di un governo dominato dagli stessi Hezbollah che fondano la propria legittimità, oltre che sulla lotta a Israele, sulla presunta minaccia da parte di gruppi radicali sunniti come l’ISIS. Secondo analisti locali, citati dai media locali a Beirut, con le dichiarazioni di ieri e con l’annuncio odierno, Hezbollah ha voluto intensificare la propria campagna elettorale in un contesto di diminuzione del consenso causata anche dagli effetti della prolungata crisi economica e finanziaria che ha colpito il Libano dal 2019. (ANSAMed).
(ANSA)

Articoli correlati