Esteri

Libano: la Banca centrale interrompe sussidi per la benzina

(ANSAMed) – BEIRUT, 12 AGO – I prezzi della benzina in Libano potranno aumentare a breve di almeno cinque volte: lo affermano oggi i media di Beirut all’indomani dell’annuncio della Banca centrale libanese di interrompere i sussidi per i carburanti nel contesto del collasso finanziario avvenuto in Libano e della conseguente crisi economica senza precedenti negli ultimi decenni. Per anni la Banca centrale assicurava i sussidi in dollari statunitensi per l’importazione dei carburanti. Ma a seguito del default finanziario e del crollo della lira libanese rispetto al dollaro (un biglietto verde è oggi scambiato a più di 20mila lire, mentre nel 2019 valeva 1.500 lire), l’istituto bancario di via Hamra non ha più le risorse per assicurare le sovvenzioni. Tocca ora al ministero dell’Energia, diretto da un ministro uscente a causa delle dimissioni un anno fa del governo di Beirut, di fissare i nuovi prezzi. Questi, secondo stime dei quotidiani libanesi, aumenteranno di almeno cinque volte, causando così ulteriori difficoltà ai consumatori libanesi già stremati dagli effetti del collasso del Libano, del crollo della moneta locale e dell’impennata dei prezzi dei servizi essenziali e dei beni al consumo. (ANSAMed).
(ANSA)

Articoli correlati