Esteri

Libano: crisi, esercito disperde manifestanti a Beirut

(ANSAMed) – BEIRUT, 19 SET – L’esercito libanese è intervenuto oggi nel centro moderno di Beirut sparando pallottole in aria per disperdere centinaia di manifestanti radunati nei pressi del Palazzo di giustizia (Adliye) per chiedere il rilascio di due libanesi fermati nei giorni scorsi durante le proteste contro il cartello delle banche libanesi. Lo riferiscono media libanesi secondo cui i manifestanti si erano radunati da stamani di fronte ai cancelli del Palazzo di giustizia invocando a gran voce il rilascio dei due attivisti. Nel primo pomeriggio la protesta era degenerata con il blocco della vicina rotonda di Adliye con cassonetti delle immondizie dati alle fiamme e rovesciati in strada. I due fermati, rinchiusi da oggi nel Palazzo di Giustizia, avevano partecipato la settimana scorsa all’assalto a una banca di Beirut da parte di una correntista libanese. (ANSAMed).
(ANSA)

Articoli correlati