Esteri

Libano, annuncio tassa WhatsApp scatena l’inferno: Beirut a ferro e fuoco

I residenti si riversano tra le strade chiedendo la caduta del regime

Libano in protesta dopo l’annuncio del governo di una tassa su WhatsApp. Violente manifestazioni si sono scatenate in diverse zone, compresa la capitale Beirut dove si chiede la caduta del regime. Il premier Saad Hariri è apparso in TV per chiedere tre giorni di tempo per capire cosa fare. L’annuncio della tassa sulla celebre app di messaggistica è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: già nei giorni scorsi a Beirut erano andate in scena diverse proteste, in particolare dai residenti dei quartieri più poveri, contro il carovita. Ora la capitale libanese è letteralmente invasa da sit-in e disordini di ogni tipo.

Tags

Articoli correlati