Esteri

Lapid, non siamo pronti a vivere con minaccia nucleare Iran

TEL AVIV, 24 AGO – Israele “non è pronto a vivere con una minaccia nucleare” sulla sua testa “da parte di un regime islamista estremista e violento”. Lo ha detto il premier Yaid Lapid aggiungendo che “questo non avverrà” perché Israele “non permetterà che avvenga”. Il premier ha denunciato che, secondo Israele, la nuova intesa con l’Iran “non soddisfa gli standard fissati dal presidente Biden: impedire che Teheran diventi uno stato nucleare”. “Israele – ha aggiunto specificando che l’intesa non vincola il Paese – non è contro ogni accordo, ma contro questo perché è un accordo cattivo”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati