Esteri

Killer Atlanta ‘aveva avuto brutta giornata’,ira su sceriffo

ROMA, 18 MAR – Il vice sceriffo della Georgia, che in queste ore è stato il principale canale di informazioni sulla strage di Atlanta, è finito nella bufera per aver dichiarato in una conferenza stampa che, prima di uccidere, il killer “aveva avuto una giornata davvero brutta”. Lo riporta il New York Times. “Era stufo, praticamente alla frutta e questo è quello che ha fatto”, ha detto il vice sceriffo Jay Baker, portavoce della polizia della contea di Cherokee, parlando di Robert Aaron Long, il 21enne che come una furia ha ucciso otto persone in tre centri massaggi di Atlanta. Le frasi hanno fatto il giro dei social media e sono state fortemente condannate. Alcuni utenti hanno anche rilanciato un post pubblicato su Facebook un anno fa nel quale il capitano Baker invitava a comprare una maglietta anti-asiatica che, facendo eco alla retorica dell’allora presidente Donald Trump, si riferivano al coronavirus come a un “virus importato dalla Chy-na”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati