Esteri

Kiev, nel Kherson i russi usano i civili come scudi umani

ROMA, 09 SET – I russi usano la popolazione locale come “scudo umano” in alcune zone della regione di Kherson (sud): lo rende noto su Facebook lo Stato maggiore delle forze armate di Kiev, come riporta Unian. “In relazione all’offensiva delle nostre truppe, in alcune aree della regione di Kherson, le unità delle forze armate della Federazione Russa stanno passando alle tattiche di azioni terroristiche contro i civili locali – si legge nel messaggio -. Secondo le informazioni disponibili, nel villaggio di Bolshaya Aleksandrovka, gli occupanti usano la popolazione locale come ‘scudo umano’. L’insediamento è chiuso all’ingresso e all’uscita”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati