Esteri

Kiev, 62.500 soldati russi uccisi dall’inizio della guerra

ROMA, 09 OTT – Circa 62.500 soldati russi sono stati uccisi in Ucraina dall’inizio dell’invasione, inclusi 440 nella giornata di ieri, secondo l’esercito di Kiev. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l’esercito ucraino indica che si registrano anche 266 caccia, 235 elicotteri e 1.086 droni abbattuti. Lo riporta Ukrinform. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 2.486 carri armati russi, 1.477 sistemi di artiglieria, 5.133 veicoli blindati per il trasporto delle truppe oltre a 15 navi e 247 missili da crociera. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati