Esteri

Kadyrov, migliaia di combattenti ceceni verso Ucraina

MOSCA, 17 MAR – “Migliaia” di volontari ceceni sono diretti in Ucraina. Lo assicura il leader ceceno Ramzan Kadyrov. Tre settimane dopo l’inizio dell’offensiva di Mosca in Ucraina, Kadyrov ha affermato sul suo account Telegram che uno dei suoi parenti, Apti Alaoudinov, è “a capo di mille volontari della repubblica cecena” che sono “in viaggio per partecipare all’operazione speciale di denazificazione e smilitarizzazione dell’Ucraina”. Il leader ceceno, che governa la sua repubblica caucasica con il pugno di ferro, aveva affermato lunedì scorso di essere in Ucraina, insieme alle forze di Mosca in un aeroporto catturato vicino a Kiev. Tale informazione però non può essere verificata in modo indipendente ed è stata messa in discussione da funzionari ucraini. Ramzan Kadyrov, criticato dalle ong internazionali per le gravi violazioni dei diritti umani in atto in Cecenia, è un fedele sostenitore di Vladimir Putin e ha una milizia ai suoi ordini. All’inizio dell’offensiva russa, sui social sono circolate immagini che mostravano una piazza di Grozny, la capitale cecena, piena di soldati che si dicevano pronti a partire per l’Ucraina in qualsiasi momento. Le forze sotto il controllo di Kadyrov sono accusate di numerosi abusi in Cecenia. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati