Esteri

Kabul, truppe Usa assumono il controllo del traffico aereo

WASHINGTON, 15 AGO – L’esercito americano assumerà il controllo del traffico aereo all’aeroporto, dove è stato traferito quasi tutto il personale diplomatico, incluso l’ambasciatore americano in Afghanistan Ross Wilson. “Nelle prossime 48 ore, avremo esteso la nostra presenza a quasi 6.000 militari” finalizzata esclusivamente “all’assunzione del controllo del traffico aereo”, afferma una nota del Pentagono e del Dipartimento di Stato. “Domani (lunedì) e nei prossimi giorni trasferiremo fuori dal Paese migliaia di cittadini statunitensi…nonché personale locale della missione statunitense a Kabul e le loro famiglie, e altri afghani vulnerabili” Poco prima, la bandiera degli Stati Uniti era stata rimossa dagli edifici che ospitavano gli uffici dell’ ambasciata statunitense. “Stiamo completando una serie di misure per rendere sicuro l’aeroporto internazionale di Hamid Karzai per consentire la partenza sicura del personale statunitense e alleato dall’Afghanistan tramite voli civili e militari”, hanno affermato il Pentagono e il Dipartimento di Stato in una dichiarazione congiunta. Gli Stati Uniti, a nome di più di 65 nazioni, hanno poi sollecitato i talebani che hanno ripreso il potere in Afghanistan a lasciare che gli afghani che lo desiderino possano lasciare il Paese, avvertendo che li riterranno responsabili di eventuali abusi. “Gli Stati Uniti si uniscono alla comunità internazionale nell’affermare che gli afghani e i cittadini internazionali che desiderino partire devono poterlo fare”, ha scritto il segretario di Stato Usa Antony Blinken su Twitter. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati