EsteriPrimo Piano

Julen, è finito il tunnel verticale: oggi sapremo se il bambino è vivo

I soccorritori dovrebbero aver raggiunto la profondità a cui si trova Julen: ora bisogna scavare in orizzontale per raggiungere il piccolo

I soccorritori hanno terminato di scavare il tunnel verticale che scende parallelo al pozzo in cui a Totalan, vicino a Malaga, domenica 13 gennaio è caduto il piccolo Julen, un bambino di appena due anni. Adesso bisognerà scavare per qualche metro in orizzontale, per raggiungere il piccolo. Prima di ultimare il tunnel orizzontale i minatori realizzeranno un piccolo buco che collegherà quello verticale al pozzo in cui si trova Julen per far passare una videocamera e controllare che il bambino si trovi effettivamente a quella profondità.
Per evitare il rischio di frane e facilitare le operazioni di recupero di Julen, il tunnel verticale è stato rinforzato con dei cilindri di metallo. I minatori adesso scaveranno manualmente il tunnel orizzontale, realizzandolo con picconi o martelli pneumatici, a seconda della consistenza del terreno.

“Il nostro unico obiettivo è raggiungere Julen il prima possibile“, ha detto Ángel García Vidal, l’ingegnere che coordina le operazioni. “Non ci pesano le ore, la fatica, la mancanza di sonno – ha sottolineato – abbiamo la speranza di arrivare il prima possibile”.

Tags

Articoli correlati