Esteri

Israele: prime spine per Netanyahu per formazione governo

TEL AVIV, 15 NOV – Prime spine per il premier incaricato Benyamin Netanyahu nella formazione del prossimo governo mentre nel pomeriggio si apre alla Knesset la 25/a legislatura con il giuramento dei 120 deputati. I problemi per Netanyahu – che ha 28 giorni per comporre l’esecutivo e può contare su una maggioranza di 64 seggi – nascono, come previsto, dalle richieste del leader radicale di destra Bezalel Smotrich di Sionismo Religioso di avere il ministero della difesa e da quella dell’altro esponente Itamar Ben Gvir di guidare il dicastero della Sicurezza pubblica, due posti ultra sensibili dell’apparato istituzionale e militare di Israele. Secondo il sito Ynet l’amministrazione Usa ha fatto chiaramente capire a Netanyahu di non poter “lavorare” con i due ministri e che non si tratta di ingerenza quanto di un tema di “sicurezza”, viste le competenze dei due dicasteri. Il Dipartimento di stato Usa del resto ha già attaccato Ben Gvir per aver lodato il rabbino estremista e razzista Meir Kahane, messo fuori legge negli anni ’90 da Israele. Oggi i quotidiani Maariv, Yediot Ahronot e anche il filo Netanyahu Israel Ha-Yom titolano sulle difficoltà delle trattative di governo e parlano di una situazione complessa. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati