Esteri

Israele: finiti i funerali del rabbino Kanievsky a Bnei Brak

TEL AVIV, 20 MAR – Si sono conclusi i funerali del rabbino Chaim Kanievsky, uno dei più influenti della Comunità ortodossa in Israele, definito il ‘Principe della Torah’ morto venerdì scorso a 94 anni. Il corteo funebre è partito dalla casa del rabbino a Bnei Brak, cittadina ortodossa vicino Tel Aviv. Secondo stime della polizia ha partecipato quasi mezzo milione di persone. Tre mila agenti hanno garantito la sicurezza dell’evento nel timore che si potesse ripetere una nuova tragedia come quella del Monte Meron (Galilea) quando 45 persone morirono in una improvvisa calca di fedeli ortodossi durante la ricorrenza del Lag ba-Omer. Già da stamattina le strade della cittadina, e quelle nel centro di Israele che vi conducono, sono state chiuse al traffico regolare. Secondo i servizi di Pronto soccorso sono stati circa 60 i fedeli contusi durante la calca per avvicinarsi alla casa del rabbino. Si sono registrati anche tafferugli quando la gente ha cercato di entrare nel cimitero dove erano stati ammessi solo la famiglia e i rabbini capo di Israele, Shlomo Amar (sefardita) e David Lau (askenazita), per l’inumazione. Ora la folla, secondo i media, sta cominciando a defluire dalla cittadina. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati