Esteri

Israele: Aryeh Deri patteggia e si dimette da Knesset

TEL AVIV, 23 GEN – Aryeh Deri leader di Shas – partito religioso – ha annunciato le proprie dimissioni dalla Knesset come previsto dal patteggiamento raggiunto con la Procura per violazioni tributarie. Deri resterà tuttavia leader del partito che nella precedente legislatura è stato uno dei più fedeli alleati del Likud dell’ex premier Benyamin Netanyahu. Il patteggiamento – con ammissione di colpa, dimissioni dal Parlamento e multa onerosa – ha permesso a Deri di evitare il carcere. La Procura non insisterà, a fronte del pubblico impegno di Deri alle dimissioni, sul concetto di “condotta disonorevole” che di fatto impedirebbe al leader di Shas di ricandidarsi alla Knesset. I media hanno ricordato che la vicenda del leader di Shas ricorda quella di Netanyahu che sta tentando di patteggiare con la Procura nel processo per corruzione, frode e abuso di potere. Ma in questo caso il Procuratore Avichai Mandelblit è fortemente intenzionato a richiedere la “condotta disonorevole” che terrebbe l’ex premier almeno 7 anni lontano dalla politica. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati