Esteri

Iran: torna in carcere la ricercatrice franco-iraniana

ROMA, 16 GEN – La ricercatrice franco-iraniana Fariba Adelkhah è stata nuovamente incarcerata perché non ha rispettato le regole degli arresti domiciliari. Lo ha detto un funzionario dell’amministrazione giudiziaria iraniana. “Purtroppo, la signora Adelkhah ha deliberatamente violato decine di volte i limiti fissati per i suoi arresti domiciliari e, di conseguenza, è stata rimandata in prigione”, ha affermato il vice capo dell’amministrazione giudiziaria Kazem Gharibabadi citato dall’agenzia per l’informazione giudiziaria Mizan. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati