Esteri

Iran: prodotti 55 kg di uranio arricchito al 20% in 3 mesi

ISTANBUL, 07 APR – Dall’inizio di quest’anno, l’Iran ha prodotto 55 kg di uranio arricchito al 20%. Lo ha reso noto il portavoce dell’Agenzia per l’energia atomica di Teheran, Behrouz Kamalvandi, all’indomani del lancio a Vienna degli ultimi colloqui sul possibile ritorno degli Stati Uniti all’accordo sul nucleare del 2015, che prevede tra le altre cose per la Repubblica islamica il limite massimo dell’arricchimento di uranio al 3,67%. La quantità annunciata è superiore a quella prevista in base alla legge iraniana – emanata come rappresaglia al ritiro degli Usa dall’intesa -, che indica una soglia media di produzione 10 kg al mese. Secondo il portavoce, l’obiettivo annuale fissato in 120 kg potrebbe essere raggiunto entro agosto. Stando all’ultimo rapporto trimestrale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), al 16 febbraio Teheran aveva prodotto 17,6 kg di uranio arricchito al 20%. La soglia è comunque ancora significativamente inferiore al 90% richiesto per poter arrivare all’atomica, che l’Iran ha sempre negato di volere. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati