Esteri

Iran: ong, quarto manifestante condannato a morte

ISTANBUL, 09 GEN – Kambiz Kharot, un ventenne iraniano arrestato recentemente durante dimostrazioni a Zahedan nel sud est del Paese, è stato condannato a morte. Lo rende noto Hrana, agenzia degli attivisti dei diritti umani iraniani, facendo sapere che Kharot è stato ritenuto colpevole di ‘Muharebeh’ (inimicizia contro Dio) e “corruzione sulla terra”. Secondo quanto riportato da attivisti on-line la condanna è stata emessa nella giornata di ieri. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati