Esteri

Iran, conseguenze se Pasdaran saranno considerati terroristi

TEHERAN, 22 GEN – “Se alcuni leader politici di Stati europei, compresa la Germania, non seguiranno la via della saggezza, l’Iran intraprenderà azioni di ritorsione”: lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir-Abdollahian, precisando che “l’azione dell’Iran potrebbe consistere nel ritiro dal Trattato di non proliferazione (Tnp) o nell’espulsione degli ispettori dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea)”. Amir-Abdollahian ha parlato dopo un incontro con i parlamentari sulla possibilità che le Guardie rivoluzionarie siano inserite da parte dell’UE, in una riunione imminente, nella lista nera delle organizzazioni terroristiche. “Il Parlamento europeo si è sparato sui piedi”, ha detto il ministro riferendosi al voto di mercoledì del Parlamento europeo per l’inserimento nella lista nera delle Guardie, aggiungendo che il parlamento iraniano sta discutendo un piano per designare “elementi degli eserciti degli Stati europei come terroristi”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati