Esteri

“Inosservate norme internazionali”, Usa annuncia nuove sanzioni alla Russia

Tolte misure restrittive però ad alcune aziende di Mosca

L’amministrazione Usa ha annunciato una nuova serie di sanzioni contro la Russia, motivandole con una “prolungata inosservanza delle norme internazionali“.
Allo stesso tempo Washington ha deciso di porre fine alle misure restrittive contro alcune industrie russe, come il colosso della produzione di alluminio Rusal. Le nuove misure riguardano alcune entità legate al Project Lakhta, un piano legato alla Internet Research Agency, la famigerata agenzia guidata dai servizi russi e coinvolta nelle interferenze sulle elezioni presidenziali Usa 2016. Colpiti anche alcuni funzionari dell’agenzia di intelligence Gru e dei servizi segreti dell’esercito russo, accusati d’aver coordinato una serie di cyber attacchi contro l’Agenzia mondiale antidoping e l’Organizzazione per il divieto delle armi chimiche. Nel mirino anche Alexander Petrov e Ruslan Boshirov, gli 007 ritenuti responsabili dell’attacco con agenti chimici nel Regno Unito ai danni di Sergei Skripal e sua figlia Yulia.

Tags

Articoli correlati