Esteri

India: picchiano ragazzino musulmano, beveva nel tempio indu

NEW DELHI, 16 MAR – Due uomini sono stati arrestati a Ghaziabad, nello stato dell’ Uttar Pradesh, nell’India del nord, per avere assalito un ragazzino musulmano di 14 anni, “come punizione” per essere entrato in un tempo Hindu, per dissetarsi: lo ha reso noto la Polizia del distretto. Il video dell’aggressione, diffuso su Instagram e immediatamente rilanciato sui social, ha suscitato un’ondata di indignazione nel paese: nel filmato si vede uno dei due uomini che picchia brutalmente il quattordicenne, mentre il complice lo filma. Le associazioni dei diritti civili manifestano preoccupazione per l’aumento di episodi di violenza in Uttar Pradesh: secondo Human Rights Watch, nello stato le violenze contro le minoranze, in particolare, contro i musulmani, da parte di gruppi di estremisti indù sono in preoccupante crescita. Numerosi templi indiani vietano l’accesso ai non indù: il quotidiano The Indian Express scrive che all’entrata di quello di Ghaziabad, teatro dell’aggressione “punitiva” un cartello porta la scritta: “vietato l’ingresso ai musulmani”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati