Esteri

India: aria tossica a Delhi dopo i fuochi d’artificio per Diwali

ROMA, 05 NOV – Cielo grigio e aria irrespirabile. Così si è svegliata New Delhi dopo le migliaia di fuochi di artificio e petardi esplosi durante la notte per celebrare la festa di Diwali nonostante i divieti imposti dal governo. Lo riporta la Bbc. Nella metropoli indiana, la più inquinata al mondo, l’aria è particolarmente irrespirabile anche perche’ i contadini dagli stati vicini in questo periodo danno fuoco ai residui del raccolto. In alcune zone della stamane la concentrazioni di pm 2.5, le pericolosi polveri sottili, era pari 999 per metro cubo, il livello più alto. Per capire, tra 0 e 50 particelle per metro cubo è considerato “buono”, tra 51 e 100 “soddisfacente”. In migliaia su Twitter hanno postato foto e video di New Delhi avvolta da una nebbia pesante lamentando di avere prurito e lacrime agli occhi. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati