Esteri

Il premier olandese chiede scusa per la schiavitù

L’AIA, 19 DIC – Il premier olandese, Mark Rutte ha chiesto ufficialmente scusa per i 250 anni di coinvolgimento dei Paesi Bassi nella schiavitù, definendola un crimine contro l’umanità. “Oggi, a nome del governo olandese, mi scuso per le azioni passate dello Stato olandese”, ha detto Rutte in un discorso all’Aia. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati