Esteri

‘Ho aggredito Rushdie perché ha attaccato l’Islam’

WASHINGTON, 17 AGO – “Ha attaccato l’Islam, non è una brava persona”. Lo ha detto l’aggressore di Salman Rushdie in un’intervista esclusiva del New York Post dal carcere. “Non mi piace quell’uomo, ha attaccato le credenze degli islamici, il loro sistema di valori”, ha detto ancora Hadi Matar dicendo di “rispettare l’ayatollah, credo sia una grande persona”. L’aggressore di Salman Rushdie ha negato di essere stato in contatto con i pasdaran iraniani ma ha ammesso, in un’intervista esclusiva al New York Post, di essersi “ispirato” per l’attacco guardando video dello scrittore su Youtube. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati