Esteri

Haiti: vedova Moise, ‘mio marito crivellato di colpi’

ROMA, 11 LUG – “In un batter d’occhio, i mercenari sono entrati in casa mia e hanno crivellato mio marito di proiettili”: a raccontarlo è la vedova del presidente haitiano Jovenel Moïse, Martine Marie Etienne, sopravvissuta all’attentato, in un audio registrato. Lo riporta la Bbc. “Non c’è un nome per un simile gesto – ha detto – perché devi essere un criminale efferato per assassinare un presidente come Jovenel Moïse, senza nemmeno dargli la possibilità di dire una sola parola”. “Vogliono assassinare il sogno del presidente”, ha aggiunto, precisando che suo marito sarebbe stato ucciso per evitare un referendum sulle modifiche alla Costituzione che avrebbe ampliato i suoi poteri, e auspicando che “il suo sangue non scorra invano”. Moïse è stato ucciso il 7 luglio, e 28 mercenari stranieri, presunti esecutori del delitto, sono stati arrestati. Anche la moglie Moïse è rimasta ferita nell’attacco ed è stata trasportata in aereo a Miami, dove è attualmente ricoverata. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati