Esteri

Haiti, 5 preti e 2 suore rapiti per un milione di dollari

NEW YORK, 12 APR – Sette religiosi cattolici, di cui due francesi, sono stati rapiti a Haiti. Lo comunica la conferenza episcopale dell’isola, sottolineando che i rapitori hanno chiesto un riscatto di un milione di dollari per i cinque preti e le due suore catturati. Il sequestro è avvenuto ieri, domenica 11 aprile, nella città di Croix-des-Bouquets, vicino alla capitale Port-au-Prince, mentre la comunità celebrava la seconda domenica di Pasqua. Padre Stevenson Montinard, sacerdote di Saint Jacques ha confermato la notizia alla fonte di Fides e ha chiesto preghiere per il rilascio dei sacerdoti Michel Briand (di nazionalità francese), Jean Nicaisse Milien, Joël Thomas, Evens Joseph, e Jean-Hugues Baptiste (sacerdote dell’Arcidiocesi di Cape Haitian, studente di medicina), di suor Agnès Bordeau, della Congregazione della Provvidenza di Pommeraye, di nazionalità francese, e di suor Anne Marie Dorcelus, della Congregazione delle Piccole Sorelle di Gesù Bambino. Le vittime sono state rapite mentre si dirigevano verso la parrocchia di Galette Chambon, per partecipare all’insediamento come parroco di padre Jean Arnel Joseph. La polizia sospetta che dietro al rapimento ci sia una banda armata attiva nell’area, soprannominata “400 Mawozo”, secondo una fonte locale. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati