Esteri

Hacker violano la Nasa con un mini computer da 35 dollari

Il cyberattacco è stato effettuato al sistema del Jet Propulsion Laboratory

E’ bastato un mini computer da 35 dollari per entrare in uno dei sistemi informatici della Nasa. Gli hacker hanno effettuato il cyberattacco nell’aprile dello scorso anno, ma si è saputo solo ora. Gli hacker sono entrati nel sistema informatico del Jet Propulsion Laboratory della società aerospaziale americana, rubando la bellezza di 500 megabyte di dati. Gli hacker hanno preso anche file riguardanti la missione Mars Science Laboratory, che gestisce il rover Curiosity sulla superficie del Pianeta Rosso.

Gli hacker avrebbero potuto interferire addirittura con delle missioni umane in corso, un rischio enorme per la Nasa. A rendere l’attacco ancora più incredibile, il fatto che l’hacker abbia usato un computer da 35 dollari, il Raspberry PI. Si tratta di un pc minuscolo, dalle dimensioni di una carta di credito. L’hacker non è ancora stato identificato.

Tags

Articoli correlati