Esteri

Grecia, si dimette ministro Difesa per l’accordo con Macedonia

Dimesso perché contrario all'accordo sul problema del nome della repubblica ex jugoslava

Il ministro della Difesa greco Panos Kammenos si è dimesso. Da sempre contrario all’accordo raggiunto con la Macedonia sull’annoso problema del nome della repubblica ex jugoslava, Kammenos ha confermato “le differenze inconciliabili” con il premier Alexis Tsipras. Tsipras ha accettato le dimissioni e ha annunciato che chiederà il voto di fiducia in Parlamento.

Ieri il Parlamento della Macedonia aveva approvato definitivamente una modifica della Costituzione per cambiare il nome in “Repubblica della Macedonia settentrionale“. Questo avrebbe dovuto mettere fine a una disputa con la Grecia che va avanti dagli anni Novanta e che finora aveva impedito alla Macedonia di entrare nella Nato e nella Unione Europea.
Per diventare effettiva la riforma deve essere approvata anche dal Parlamento greco e, dopo le dimissioni di Kammenos, l’iter è in salita.

Secondo quanto riferisce il quotidiano Kathimerini, la mozione di fiducia sarà probabilmente discussa martedì e poi votata giovedì.

Tags

Articoli correlati