Esteri

Google nel mirino dell’antitrust negli Stati Uniti

Solo due Stati non si sono uniti all'iniziativa, California e Alabama

Google è finita nel mirino dell’antitrust negli Usa: 50 Stati hanno annunciato un’indagine sul colosso americano, sospettato di abuso della posizione dominate minacciando la libera concorrenza e a danno della tutela dei consumatori. Solo due Stati non si sono uniti all’iniziativa, cioè California e Alabama.

Tanti i giganti dell’hi-tech sul banco degli imputati. L’inchiesta si somma a quella già in atto a livello federale che coinvolge anche altri giganti della Silicon Valley come Facebook.

Google «è una compagnia che domina tutti gli aspetti della pubblicità su internet e della ricerca su internet, così come domina il lato degli acquirenti, il lato dei venditori, il lato delle aste e persino quello dei video su YouTube», ha dichiarato il procuratore generale del Texas, Ken Paxton. «Questa è un’indagine per stabilire i fatti e ora guardiamo alle pubblicità. Ma i fatti porteranno dove porteranno».

Tags

Articoli correlati