Esteri

Gerusalemme, nuova nottata di violenze a Sheikh Jarrah

(ANSAmed) – TEL AVIV, 14 FEB – La polizia israeliana è dislocata in forze nel rione di Sheikh Jarrah (Gerusalemme est) dopo una nuova nottata di scontri fra i residenti palestinesi ed ebrei. Secondo fonti citate dalla agenzia di stampa Maan 31 palestinesi sono rimasti feriti o contusi, e altri 11 sono stati arrestati dalla polizia. Negli incidenti è rimasto ferito in modo superficiale anche il deputato israeliano di estrema destra Itamar Ben Gvir, e due attivisti ebrei sono stati arrestati. Le tensioni nel rione si sono inasprite due giorni fa con l’incendio doloso della abitazione di un ebreo e con il ferimento di un giovane ebreo, travolto da un’automobile palestinese in corsa. Inoltre una famiglia palestinese rischia di essere sfrattata a breve dalla casa di Sheikh Jarrah dove risiede da decenni. La Giordania ha condannato oggi il comportamento delle autorità israeliane, mentre da Gaza Hamas e Jihad islamica hanno minacciato ritorsioni. Nel frattempo a Jenin (Cisgiordania) si sono svolti stamane i funerali di un giovane palestinese morto la scorsa notte in uno scontro a fuoco con soldati israeliani. “Milioni di martiri marciano su Gerusalemme” ha scandito la folla che ostentava bandiere di al-Fatah. (ANSAmed).
(ANSA)

Articoli correlati