Esteri

Germania: governo ricorda strage Hanau, un anno fa 9 vittime

BERLINO, 19 FEB – La Germania ricorda oggi le vittime dell’attentato di Hanau, avvenuto un anno fa, nella cittadina dell’Assia in cui furono uccise nove persone in un attentato di matrice razzista e xenofoba. In serata il presidente Frank-Walter Steinmeier sarà sul posto. “Il razzismo è un veleno. L’odio è un veleno”, ha affermato il portavoce di Angela Merkel, Steffen Seibert, richiamando le parole della cancelliera pronunciate nell’ultimo podcast pubblicato nel weekend, dedicato proprio a questo anniversario. Il governo è impegnato “con tutta la determinazione possibile contro questi fenomeni”. Anche il portavoce del ministero dell’Interno ha sottolineato che per Horst Seehofer, “il terrorismo di destra estrema è la maggiore minaccia per la democrazia tedesca”. E combattere gli estremisti ha “priorità assoluta”. Il portavoce ha anche ricordato un nuovo pacchetto di legge, che contiene 39 misure contro la destra estrema, elaborato dal ministero. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati