Esteri

Gb, ‘la Russia uccide cittadini che sostiene siano suoi’

ROMA, 01 OTT – Il Ministero della Difesa britannico nell’ultimo briefing dell’intelligence afferma che “la strategia di espansione della Russia ha portato all’uccisione di civili che ora afferma essere i suoi stessi cittadini”. Nel report pubblicato su Twitter, il Ministero dichiara che “le forze russe hanno quasi certamente colpito ieri il convoglio umanitario a sud-est della città di Zaporizhzhia. L’arma usata era probabilmente un missile russo di difesa aerea a lungo raggio utilizzato per l’attacco al suolo. Le scorte russe di tali missili sono molto probabilmente limitate e rappresentano una risorsa di alto valore progettata per abbattere aerei moderni e missili in arrivo, piuttosto che per essere utilizzata contro obiettivi terrestri. Il suo utilizzo nel ruolo di attacco al suolo è stato quasi certamente determinato dalla carenza generale di munizioni, in particolare di missili di precisione a più lungo raggio”, si legge nell’aggiornamento dell’intelligence britannica. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati