Esteri

Gb: cordata austro-thailandese acquista magazzini Selfridges

ROMA, 24 DIC – La storica catena britannica di grandi magazzini di lusso Selfridges, che ha 25 sedi nel Regno Unito, Irlanda, Olanda e Canada, è stata acquistata per la cifra di 4 miliardi di sterline (4,73 miliardi di euro) da una cordata austro-thailandese. Gli acquirenti – si legge sui media – sono il gruppo di distribuzione thailandese Central Group e l’azienda immobiliare austriaca Signa, che hanno acquistato 18 dei 25 centri di vendita nel mondo. I restanti sette negozi, che rientrano nella denominazione di Renfrew Holt e sono di proprietà del ramo canadese di Selfridges, non fanno parte della vendita. Fondata nel 1908 dal magnate della distribuzione Harry Gordon Selfridge, il gruppo ha oggi 10.000 dipendenti in tutto il mondo. E’ stato messo sul mercato lo scorso giugno dalla famiglia Weston, che rilevò Selfridges nel 2003. “E’ un privilegio l’aver acquistato Selfridges Group, incluso il negozio di Oxford Street, che è stato al centro della via più famosa dello shopping londinese per oltre 100 anni”, ha dichiarato in una nota il Ceo di Central Group, Tos Chirathivat. I nuovi proprietari di Sefridges hanno anticipato che il prestigioso brand sarà utilizzato per sviluppare un parallelo ramo di commercio online, oltre a potenziare le sedi fisiche esistenti. “Insieme lavoreremo con gli architetti di punta nel mondo per rimodellare ognuno dei punti vendita, trasformando queste sedi iconiche in spazi moderni ad alta sostenibilità ed efficienza energetica, rimanendo fedeli al loro patrimonio architettonico e culturale”, ha dichiarato il presidente dell’austriaca Signa, Dieter Berninghaus. “Sono orgogliosa di passare il testimone ai nuovi proprietari, che sono aziende di famiglia che vedono lontano”, ha dichiarato la presidente di Selfridges Group, Alannah Weston. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati