Esteri

Gb: ‘Clinton rifiutò tè con la Regina per fare il turista’

ROMA, 20 LUG – Durante la sua prima visita ufficiale nel Regno Unito l’allora presidente americano Bill Clinton rifiutò un tè con la regina Elisabetta e una cena nella residenza di campagna di Tony Blair per “fare il turista a Londra e provare un ristorante indiano”. Lo rivelano documenti segreti pubblicati per la prima volta dai National Archives. Downing Street, si evince dalle note del segretario privato di Blair Philip Barton, aveva organizzato nei minimi dettagli la visita del maggio 1997 perche’ ritenuta cruciale per “stabilire un buon rapporto di lavoro” tra il nuovo primo ministro britannico e il presidente Usa. I Clinton però declinarono “educatamente” tutte le proposte di Londra tra le quali una jam session con il presidente al sassofono e Blair alla chitarra, un giro al pub e una passeggiata a Trafalgar Square. Il tutto con l’obiettivo sia degli americani che dei britannici, si legge ancora nei documenti, di presentare i due leader “come giovani, dinamici ma anche seri”. Alla fine nessuna delle idee si è concretizzata e i Clinton non hanno neanche cenato al ristorante indiano. Invece sono stati ospitati dai Blair al ristorante francese Le Pont de la Tour vicino a Tower Bridge, dove hanno mangiato sogliola alla griglia, halibut, salmone selvatico e coniglio per un conto finale di 298 sterline. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati