Esteri

Gb accusa l’Iran, trattamento Zaghari-Ratcliffe è tortura

ROMA, 02 MAG – La Gran Bretagna attacca l’Iran sul caso Nazanin Zaghari-Ratcliffe, la donna di famiglia irano-inglese, dipendente della Fondazione Thomson Reuters, arrestata Teheran nel 2016 con l’accusa di spionaggio e qualche giorno fa condannata ad un altro anno di carcere dopo averne scontati cinque. Il suo trattamento è una “tortura”, ha accusato il ministero degli Esteri britannico in una nota. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati