Esteri

Gb: accoltellamenti a Londra, 30 i minori morti nel 2021

LONDRA, 04 GEN – E’ di 30 morti il bilancio di sangue del 2021 degli accoltellamenti (o di altre forme di omicidio) registrati a Londra con vittime minorenni: una piaga, spesso legata a quella delle rese dei conti o delle risse fra gang di giovani e giovanissimi, che affligge in proporzioni crescenti la capitale britannica come altre città del Regno Unito da un decennio e più. Lo riporta l’agenzia Pa a margine dell’incriminazione oggi di un 16enne arrestato da Scotland Yard nei giorni scorsi e accusato di aver ucciso – lama alla mano – un coetaneo nella periferia della metropoli giovedì 30 dicembre: ultimo ‘caduto’ censito di questa sorta di guerra di strada nell’anno appena concluso. Il presunto killer adolescente è comparso stamattina di fronte a un giudice minorile della Ealing Youth Court per la convalida del fermo. Il suo nome non è stato reso noto nel rispetto della strettissima tutela accordata nel Regno del riserbo sull’identità degli arrestati fino alla loro incriminazione formale; e ai minorenni anche dopo, durante l’intera fase processuale. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati