Esteri

Gas: Ue, in linea col G7 sul no ai pagamenti in rubli

BRUXELLES, 29 MAR – Rispetto alla richiesta della Russia di un pagamento del gas in rubli la posizione dell’Ue “è quella del G7”: “La Commissione partecipa al G7 e le dichiarazioni che sono emesse dal G7 coprono anche l’Ue”. Lo ha sottolineato il portavoce della Commissione Eric Mamer nel briefing quotidiano con la stampa. “I ministri dell’energia del G7 si sono riuniti ieri e il commissario Ue per l’energia Kadri Simson ha partecipato”, ha aggiunto un altro portavoce, Tim Mcphie. I partecipanti “hanno respinto la richiesta di Putin sul fatto che le forniture debbano essere pagate in rubli”. “Hanno ribadito che sono stati stretti dei contratti espressamente stipulati con dei pagamenti in euro o dollari e quindi i partner del G7 hanno concordato di chiedere alle società basate nei propri Stati di non cedere a tale richiesta. Questa è la posizione che il nostro commissario all’energia ha sottoscritto”. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati