EsteriPoliticaPrimo Piano

G7 di Biarritz, dal clima all’economia. Le ultime dal vertice

Centrali tematiche come Amazzonia, Brexit, dazi Cina-USA

ll G7 ha perso un partecipante dal 2014, prima di allora infatti era conosciuto come G8 grazie alla partecipazione della Russia.
Il Presidente USA Donald Trump si è espresso oggi riguardo ad un possibile ritorno della Russia nel prossimo vertice globale, quello del 2020 che si terrà in America: è “certamente possibile”, ha dichiarato in proposito.
Nella giornata di ieri si è discusso delle questioni globali, in primo piano il disastro ambientale dell’Amazzonia, le pressioni dal G7 hanno favorito l‘intervento militare di Bolsonaro per spegnere gli incendi. 
Proseguono le discussioni sull’economia, Trump smentisce l’ipotesi di una recessione globale definendola una “fake news” e appiana i rapporti con gli altri leader, in particolare con Emmanuel Macron (vedi anche la questione dei dazi sui vini francesi).
Una delle discussioni centrali è anche quella su Brexit, per la prima volta la GB è rappresentata da Boris Johnson, positiva la reazione di Donald Trump alla colazione di lavoro tenutasi con Johnson questa mattina.

Aggiornamento delle 13.00

Si sta svolgendo la discussione riguardo all’economia mondiale, al centro della discussione la guerra commerciale tra Cina e Usa. In secondo luogo la tassa sui giganti del web, fortemente voluta da Macron ma visita male da Donald Trump. Si parla anche di Brexit, nelle prossime ore Tusk chiederà a Johnson di non uscire dall’Unione in modo disordinato. Tutti i leader europei si sono trovati d’accordo nel dare a Macron l’incarico di riaprire il mandato con l’Iran, primo obiettivo: evitare una nuova escalation negli scontri armati in Medioriente già devastato dalle guerre di Siria, Libia e Yemen.

Aggiornamento delle 14.13

I leader sono concordi nel sostenere i paesi colpiti dagli incendi in Amazzonia “il prima possibile”. Lo ha reso noto il presidente francese Emmanuel Macron.

 

Tags

Articoli correlati