Esteri

Floyd: giudice ripristina accusa omicidio di terzo grado

WASHINGTON, MAR 11 – Derek Chauvin, l’ex poliziotto accusato di aver ucciso l’afroamericano George Floyd premendo a lungo il ginocchio sul suo collo, dovra’ rispondere non solo di omicidio involontario di secondo grado e omicidio colposo ma pure di omicidio di terzo grado: imputazione che richiede di dimostrare sconsiderata indifferenza per la vita umana e che potrebbe facilitare la condanna. Lo ha deciso il giudice del processo in corso a Minneapolis, Peter Cahill, che in passato aveva respinto l’accusa. Poi una corte d’appello aveva chiesto che rivalutasse la sua decisione. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati