Esteri

Eruzione Canarie: danni a 1.400 edifici, sepolti 656 ettari

MADRID, 13 OTT – Almeno 656 ettari di terreno sepolti dalla lava e oltre 1.400 costruzioni danneggiate o distrutte: è l’ultimo aggiornamento fornito dal sistema europeo Copernicus sull’eruzione del vulcano Cumbre Vieja a La Palma, una delle isole Canarie. Si tratta di dati elaborati a partire da un’immagine satellitare ottenuta ieri mattina dell’eruzione, iniziata lo scorso 19 settembre. Nella mappa pubblicata da Copernicus, si nota come tra domenica e martedì la colata di lava più attiva, situata più a nord rispetto a quella principale, sia progredita verso zone sinora risparmiate: proprio a causa di questa avanzata ieri le autorità hanno emanato un ordine di evacuazione per circa 700-800 persone, in aggiunta a quelli che riguardavano le circa 6.000 già sfollate a inizio eruzione. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati