Esteri

Energoatom,’ a Zaporizhzhia votano falsi operatori centrale’

ROMA, 26 SET – L’agenzia nucleare ucraina Energoatom, che gestisce gli impianti nel Paese, compreso quello di Zaporizhzhia, occupato dai russi, ha accusato le forze filo-russe di aver messo in scena una finta votazione al referendum di adesione alla Federazione da parte degli operatori ucraini. “Hanno messo in scena un’altra esibizione vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhia – scrive Energoatom su Telegram – fingendo di essere il personale della centrale nucleare che va a votare. Un folto gruppo di uomini in borghese ha aspettato la fine del turno e si è mescolata alle persone che entravano nella centrale”. Secondo Energoatom, lungo la strada le persone in fila verso gli ingressi hanno rilasciato interviste ai media di propaganda filorussi e hanno gridato parole di sostegno alla Russia e allo pseudo-referendum, poi sono andati all’autobus in cui si è tenuto il “voto” e hanno compilato in modo dimostrativo le schede elettorali. “Questo fatto dimostra ancora una volta che tra i lavoratori della centrale nucleare di Zaporizhzhia, nessuno si è offerto volontario per partecipare alla farsa di occupazione, quindi i propagandisti sono stati nuovamente costretti a dare una “buona” immagine per gli utenti russi”, conclude il messaggio. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati