Esteri

En Marche, uffici dei deputati sotto attacchi e violenze. La risposta del Ministro dell’Interno

"questi atti sono intollerabili. Segnaleremo ogni forma di incitamento all'odio e alla violenza al procuratore della Repubblica"

Dal 23 luglio, data di approvazione del Trattato di libero scambio Ue-Canada (Ceta) da parte dell’Assemblea Nazionale, sono stati almeno sette gli uffici di rappresentanza dei deputati En Marche (Lrem) saccheggiati o danneggiati. L’ultimo eclatante caso risale a sabato scorso, durante una manifestazione dei gilet gialli a Perpignan, quando l’ufficio del deputato Romain Grau è stato preso di mira da “poco meno di 200 persone, di cui 50-70 violenti”, con vetri spaccati a colpi di martello nonché il tentativo di appiccare il fuoco all’interno dell’ufficio

La risposta del Ministro dell’Interno Christopher Castaner agli attacchi dei deputati di maggioranza di Emmanuel Macron: “Nessun tipo di intimidazione verso i rappresentanti della nazione rimarrà impunita, incluso sui social network ”  –  “questi atti sono intollerabili. Segnaleremo ogni forma di incitamento all’odio e alla violenza al procuratore della Repubblica”.

Tags

Articoli correlati