EsteriPrimo Piano

Elezioni 2019, i candidati alla Commissione Europea – Spitzenkandidat

I profili dei candidati alla Commissione Europea e i partiti di appartenenza

Le Elezioni Europee e la nomina degli incarichi più importanti della Commissione Europea sono legati da un meccanismo informale denominato Spitzenkandidat, traducibile come “procedura del capolista“.

Attraverso questo meccanismo, ciascun partito politico europeo presente in Parlamento esprime il suo candidato alla carica di Presidente della Commissione. Il partito europeo che, dopo le lezioni, ha più parlamentari ottiene il diritto di proporre il suo candidato, in ogni gruppo politico può essere nominato un solo candidato.

Il 15 maggio 2019 a Bruxelles i sei candidati di punta si sono confrontati a Bruxelles in un acceso dibattito, questi sono i profili dei canditati di punta:

Manfred Weber Partito Popolare Europeo (PPE) 

Ha iniziato la sua carriera politica nel Parlamento regionale nel 2002 (Bayerischer Landtag) ed è stato poi eletto al Parlamento europeo nel 2004. Dal 2014 è diventato Presidente del gruppo PPE. Laureato in ingegneria fisica presso l’università di Scienze applicate di Monaco.

Frans Timmermans – Partito dei socialisti europei (PSE)  

Primo vicepresidente della Commissione europea. È stato eletto per la prima volta nella seconda Camera del Parlamento olandese nel 1998. Dal 2007 al 2010 è stato Segretario di Stato per gli affari europei e dal 2012 al 2014 ministro degli affari esteri nel gabinetto di Mark Rutte. Laureato in lingue e letteratura francese presso l’Università Radboud.

Jan Zahardil – Alleanza dei Conservatori e Riformisti europei (gruppo ECR)

Membro del Parlamento europeo. È Presidente di Conservative and Reformists Alliance of Europe (ACRE). Prima dell’inizio della sua carriera come membro del Parlamento europeo nel 2004, è stato membro della Camera dei Deputati della Repubblica ceca. Zahradil è un ricercatore di professione, laureato in ingegneria conseguita presso l’Università di Praga.

Margrethe Vestager – Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa (ALDE)

E’ commissario europeo per la concorrenza dal 2014. In precedenza, è stata ministro dell’economia e degli interni (2011) e ministro dell’istruzione (1998) in Danimarca. La candidata si è laureata in Economia presso l’Università di Copenaghen (1993).

Ska Keller – Gruppo Verdi/ALE
Ha studiato Studi Islamici, di turkologia ed ebraica presso la Libera Università di Berlino e la Sabanci Üniversitesi Istanbul. Eletta al Parlamento europeo per la prima volta nel 2009, è stata la candidata principale del Partito europeo dei Verdi nella campagna elettorale europea del 2014. Keller è inoltre copresidente del gruppo dei Verdi in Parlamento.

Nico Cué – Il Partito della sinistra europea – Gruppo GUE/GN

E’ una figura di spicco del movimento sindacale vallone e internazionale e ha ricoperto per 12 anni la carica di Segretario Generale dei lavoratori siderurgici nel sindacato FGBT (Fédération Générale du Travail de Belgique).

Attualmente il ruolo di Presidente della Commissione è ricoperto da Jean-Claude Juncker.

 

Redatto da Elisabetta Ruffolo

Tags

Articoli correlati