Esteri

Di Maio, no ad interferenze in Libia

ROMA, 12 FEB – “Continuiamo a lavorare per il rispetto dell’embargo sulle armi e per portare le parti a un cessate il fuoco permanente. L’Italia sarà determinante in ogni scelta europea. Nessuno come noi conosce la Libia, nessuno come l’Italia ce l’ha a poche centinaia di chilometri dalle proprie coste. C’è un rischio terrorismo che non possiamo sottovalutare, Paesi che ignorano la pace e che continuano ad armare le parti sul terreno. Non possiamo accettarlo”. Lo scrive su Fb il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo aver incontrato a Tripoli Sarraj e il ministro degli Interni Bashaga.
(ANSA)

Articoli correlati