Esteri

Di Maio, bombe su case civili, questi sono crimini guerra

ROMA, 02 MAR – “Ci sono bombe russe che stanno cadendo sulle case dei civili, questi sono crimini di guerra”. Lo ha detto il ministro degli esteri Luigi Di Maio a Mattino 5. “No”, non stiamo entrando in guerra. “Stiamo rispondendo ad una richiesta di aiuto, fornendo supporto. E’ un paese invaso da Putin, è legittima difesa anche perché cittadini russi stanno protestando. Non stiamo entrando in guerra stiamo facendo arretrare Putin”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati