Esteri

Dem vicini ad accordo su agenda Biden. ‘Tassa sui paperoni’

WASHINGTON, 25 OTT – I democratici sono vicini ad un accordo sui due pacchetti dell’agenda socio-economica di Joe Biden, dopo l’incontro ieri tra il presidente e Joe Manchin, uno dei due senatori moderati che finora ha frenato la sua agenda. La speaker dem della Camera, Nancy Pelosi, prevede un voto per la prossima settimana. Secondo alcuni media Usa, i democratici potrebbero svelare già oggi un cambiamento per finanziare la maxi agenda del presidente: non più aumentando le tasse aziendali e quelle sui redditi oltre i 400 milioni di dollari, ma quelle sui circa 700 miliardari americani. Una modica a cui sarebbe favorevole anche Manchin. Attualmente i paperoni americani non pagano le tasse sulla loro accumulazione di ricchezza, come l’immobiliare, le azioni o le opere d’arte, perché lo fanno solo quando vendono un asset. In base alla proposta dem, il governo chiederà ai miliardari americani di pagare le tasse sull’aumento del valore della loro fortuna su base annua, a prescindere dalla vendita degli asset. Potranno invece ottenere deduzioni per le perdite annue. I due pacchetti di Biden, quello per le infrastrutture e quello per educazione, sanità e clima, sarebbero però ridotti ad una cifra complessiva tra i 1.500 e i 2.000 miliardi, contro i 4.000 iniziali. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati