CronacaIntrattenimento

Woodstock 50 anni dopo: tramonta il sogno, concerto cancellato. I motivi

L'idea di un mega-concertone celebrativo del Festival datato 1969 aveva già trovato l'adesione di vari artisti

Woodstock 50, tramonta definitivamente il sogno del mega-concertone celebrativo a 50 anni dal Festival che si tenne nella cittadina americana di Bethel dal 15 al 18 agosto 1969 e che divenne il manifesto della cultura hippie e non solo. L’organizzatore della tre giorni celebrativa, Michael Lang, si è ufficialmente arreso dinanzi all’ennesimo ostacolo organizzativo. I problemi infatti sono sorti fin dall’inizio: prima è saltata la location di Watkins Glen, a più o meno due ore di distanza da Bethel; poi è saltata anche quella di Vernon, per una mancata concessione di permessi. Nonostante tutto, l’organizzatore non si è arreso e ha trovato una terza location nel Maryland ma la mancata richiesta di permesso per utilizzare il Merriweather Post Pavilion è stata fatale. E pensare che gli artisti erano già stati annunciati e prevedano gente del calibro di Jay Z, The Killers, Imagine Dragons, Halsey, Miley Cyrus, Robert Plant, The Raconteurs, Cage the Elephant. Non c’è stato nulla da fare, il concerto ufficialmente cancellato.

Tags

Articoli correlati