CronacaPrimo Piano

Una Nazione intera è stata hackerata

Attacco senza precedenti in Bulgaria. Il premier: «è un mago, dovrebbe lavorare per lo Stato»

I dati di circa 5 milioni di persone sono stati rubati dagli hacker: su una nazione di 7 milioni di abitanti, l’attacco ha colpito in pratica ogni adulto. E’ successo in Bulgaria: l’attacco hacker senza precedenti ha colpito uno dei server dell’Agenzia nazionale per le entrate (Nap), struttura del ministero delle Finanze.

Nell’attacco sono stati rubati 21 GB di dati, 110 database della rete. Molti dei dati personali circoleranno nella rete per sempre: non è possibile cambiare data di nascita, è difficile cambiare il nome e per cambiare indirizzo di casa potrebbero volerci anni. Molte delle informazioni rubate risulteranno “veritiere” anche nei prossimi giorni e nei prossimi 10 o 20 anni.

L’hacker si è vantato di aver rubato 110 database dalla rete dell’NRA, per un totale di quasi 21 GB. condividendo pubblicamente  57 database, compresi 11 GB di dati aggregati con le agenzie di stampa locali.

Le autorità hanno arrestato un 20enne bulgaro, i cui computer e software sono risultati collegati all’attacco. Attualmente è detenuto in prigione e potrebbe rischiare 8 anni di reclusione.

Insolito il commento del premier. «È un mago, e maghi come lui dovrebbero lavorare per lo Stato»: questo il commento del premier Boyko Borissov, che, secondo i media di Sofia, non ha nascosto la sua ammirazione per il 20enne hacker bulgaro.

Tags

Articoli correlati