CronacaPrimo Piano

Spagna, continuano i tentativi di salvare il bambino caduto nel pozzo

Yulen, di appena due anni, domenica è caduto in un pozzo profondo 110 metri. Si rivive il dramma del piccolo Alfredino Rampi

La Spagna è ancora con il fiato sospeso per il piccolo Yulen, il bambino di due anni che domenica è caduto in un pozzo profondo 110 metri e largo appena 25 cm di diametro. La vicenda si sta volgendo nel sud della Spagna, nella periferia di Malaga, dove i soccorritori continuano a lavorare da oltre 40 ore.
Si sta lavorando per cercare di estrarre terra e rafforzare le pareti di perforazione per ridurre il rischio di frane. A seguire i lavori, i genitori disperati che nel 2017 hanno perso il fratello maggiore di Yulen, un bambino di tre anni di nome Olivier che morì, probabilmente per un infarto, mentre passeggiava in spiaggia.

Alfredino Rampi
Alfredino Rampi

Il dramma di Yulen, ancora intrappolato nel pozzo, risveglia in italia la memoria della tragica vicenda di Alfredino Rampi. Il bambino italiano cadde in un pozzo a Vermicino, vicino a Roma, nel giugno del 1981. Dopo quasi tre giorni di tentativi falliti di salvataggio, Alfredino morì dentro il pozzo, a una profondità di 60 metri.

Tags

Articoli correlati